Come aprire un circolo ricreativo – Affiliazione circolo ricreativo

Quando si pensa al circolo ricreativo abbiamo in mente il bar della parrocchia o il circolo anziani sotto casa, ma in effetti sono tante le occasioni in cui un circolo ricreativo può operare. Naturalmente operando nella legalità della normativa vigente.

Il punto focale del circolo è la socializzazione tra i soci, previsto dalla costituzione e garantito da numerose leggi.

Come aprire un Circolo Ricreativo

Se l’attività che intende si intendere svolgere all’interno del circolo si limita ad attività di tipo culturale o artistico non sono occorrono particolari requisiti per il locale adibito a punto di ritrovo. Qualora il circolo ricreativo desidera realizzare un bar per la somministrazione di alimenti e bevande da servire ai propri soci, la normativa prevede che siano soddisfatte alcune richieste in termini igienico sanitarie oltre che amministrative.

Innanzitutto la sede del circolo dove desiderate somministrare deve coincidere con la sede legale dell’associazione e la struttura in questione deve essere occupata in modo legale, ovvero occorre che i locali siano di proprietà, in affitto o in comodato d’uso.

Il circolo ricreativo deve soddisfare i criteri di sorvegliabilità (D.M. Interni n. 564/1992), quindi non avere accesso diretto da strade, piazze o da altri luoghi pubblici e non possono essere apposte all’esterno insegne che pubblicizzino le attività di somministrazione.

Se il circolo prevede la somministrazione di alimenti e bevande (ai soci tesserati), occorre richiedere autorizzazione al Comune tramite SCIA. Qualora i locali sono in possesso delle necessarie autorizzazioni igienico-sanitarie e risultano conformi alla legge il comune non può opporsi al rilascio delle autorizzazioni.

Vantaggi di un circolo affiliato

Sotto l’aspetto fiscale i Circoli affiliati rientrano nella categoria degli enti di tipo associativo non commerciale (art. 108 e segg. del TUIR) e riconosciuti come strutture sociali organizzate senza fini di lucro.

Se il circolo affiliato limita la propria attività a quella istituzionale con entrate quali:

  • le quote associative,
  • le quote integrative versate dai soci per usufruire di attività previste dallo statuto,
  • i contributi derivanti dalla somministrazione di alimenti e bevande ai propri soci,
  • i contributi concessi da enti pubblici o da terzi come atti di liberalità,

questi non concorrono alla formazione di reddito tassabile (sono quindi defiscalizzate).

Affiliazione circolo ricreativo

Il circolo ricreativo è un’associazione senza fini di lucro tra persone impegnate nella realizzazione di progetti in ambito culturale, sportivo e sociale.

Affiliarsi ad ENAC è il primo passo da compiere per avere il giusto sostegno in tutto cià di cui avete bisogno.

Dalla redazione dello statuto secondo le norme vigenti fino all’invio del Modello EAS, dalla richiesta di somministrazione ai soci fino alla gestione amministrativa e fiscale saremo sempre al vostro fianco.

Scopri come affiliarti al nostro Ente di promozione sociale.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

I commenti sono chiusi.