Richiesta sospensione dei canoni di locazione

Richiesta sospensione dei canoni di locazione

In seguito allo stato di emergenza, dichiarato con delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 a causa dalla diffusione del “COVID-19, tutte le associazioni, in primis quelle provviste di sedi operative o centri di aggregazione sociale, sono state costrette a chiudere.

Nonostante le numerose promesse, a tutt’oggi, il governo non ha previsto alcun aiuto concreto alle associazioni cui è stato fatto obbligo di chiudere le sedi. Nemmeno una parola è stata spesa per i circoli che durante l’anno sono l’unico punto di incontro di anziani. Nulla è stato fatto per le associazioni da sempre impegnate a portare sport e cultura nelle periferie delle nostre città. Niente ci aspettiamo nemmeno per gli enti terzo settore che senza alcun aiuto economico sono sempre impegnate nel supportare persone in difficoltà.

Ormai abbiamo ben capito che, anche stavolta, dovremo cavarcela da soli.

Richiesta sospensione dei canoni di locazione

L’azzeramento degli incassi settimanali e mensili, nonché la cancellazione di tutte le prenotazioni per eventi culturali anche dei mesi a venire, verificatisi all’indomani della adozione dei decreti ministeriali, ha costretto le associazioni a ridurre prima e sospendere successivamente i servizi offerti ai propri associati.

Considerato che lo stato di emergenza e le conseguenti restrizioni normative volte a contenere il diffondersi del virus COVID-19 integrano “causa di forza maggiore” per gli inadempimenti contrattuali degli operatori economici nelle relazioni interne ed esterne al mercato comune europeo.

Con la seguente missiva chiediamo, ai locatori, almeno fino al termine dello stato di emergenza, di permettere l’utilizzo dell’immobile secondo lo scopo previsto dal contratto di locazione, con una sospensiva dei canoni di affitto.

Tramite la lettera che potete scaricare, le associazioni, possono richiedere formalmente la sospensione della corresponsione dei canoni di locazione di cui al contratto di affitto. La decorrenza è prevista dal 1° marzo 2020 e sino a quando rimarranno in vigore le anzidette misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Questo si rende necessario per evitare la definitiva chiusura dell’attività associativa ricreativa, culturale ed enogastronomica.

Comunicazione ai locatori – emergenza Covid-19 modello standard circoli e associazioni

Recommended For You