Relazioni Commissioni Assemblea programmatica

Relazioni Commissioni Assemblea programmatica

Come anticipato nell’articolo che ha descritto le fasi dell’assemblea programmatica e del congresso nazionale ENAC avvenuto a Roma il 5 e 6 aprile, è giunto il momento di rendere pubbliche le relazioni conclusive dei lavori affrontati dalle tre commissioni riunitesi.

Lavoro delle Commissioni

Dopo la tavola rotonda sui “Diritti di cittadinanza nell’Europa che cambia. Il caso Italia” cui hanno partecipato l’ On. Titti Di Salvo, l’Avv. Francesco Luongo, il Dott. Maurizio Abbate e la Dott.ssa Noemi Prisco i partecipanti all’Assemblea si sono divisi partecipando ad una delle seguenti commissioni:

  • sportelli multidisciplinari
  • cultura e sport
  • centri antiviolenza

Relazioni Commissioni Assemblea programmatica

Commissione Cultura e Sport

La Commissione Cultura e Sport, quella con più delegati, ha visto nascere numerose ed interessanti proposte. Questi alcuni progetti discussi e approvati dalla commissione ed i relativi promotori:

  • Difesa e promozione della cultura agroalimentare – Marco Canestrelli
  • Intensificazione delle campagne sociali – Michele Sciortino
  • Promuovere tornei sportivi in tutta Italia al fine di creare rete – Stefano Salvatori
  • Aumentare il numero degli sportelli antiviolenza sul territorio – Giuseppe Castelli
  • Creare ed organizzare cineforum al fine di promuovere la cultura – Marco Braccini
  • Supportare il patrimonio audiovisivo presente presso la Cineteca Lucana – Gaetano Martino
  • Promuovere la Formazione come base della cultura – Rosanna Alfieri
  • Incentivare il turismo sociale accessibile – Maria Giovanna Ursida
  • Promuovere il settore olistico tramite l’istituzione di un albo nazionale – Fabrizio Arcangeli
  • Organizzare tornei di pallavolo sul territorio nazionale – Pietro Pucci.

Leggi relazione completa >>> relazione commissione cultura e sport – 5 aprile 2019

Commissione operatori di sportelli antiviolenza

La commissione sugli operatori di sportelli antiviolenza da deliberato i requisiti necessari per l’apertura degli sportelli sociali multidisciplinari ed antiviolenza sul territorio:

1) Forma associativa

2) Iscrizione presso i registri regionali del terzo settore

3) Personale interno del centro antiviolenza afferente al coordinamento nazionale dei centri

antiviolenza in rete C.S.IN. Onlus E.N.A.C.

4) Interdisciplinarietà e multidisciplinarietà dei professionisti

5) Formazione

6) Fasi in cui si svolge l’attività dei centri antiviolenza afferenti al coordinamento nazionale

Leggi relazione completa >>> relazione commissione rete sportelli antiviolenza

Recommended For You